F.A.Q.


VUOI SAPERE COME....

1. ... Sostenere Stop Hunger Now?

OSPITA UN EVENTO DI CONFEZIONAMENTO: molti sono i gruppi, le organizzazioni civiche, enti giuridici, scuole ed aziende che organizzano gli eventi di confezionamento pasti di SHN. E’ estremamente divertente e rappresenta un’esperienza gratificante per chiunque e a qualunque età. Un gruppo di 40-50 volontari può confezionare 10.000 pasti in appena due ore.
Per cominciare ad organizzare il tuo evento di confezionamento, stabilisci l’obiettivo del numero di pasti che intendi confezionare e contatta il tuo coordinatore locale tramite il sito. Comincia a reclutare volontari in base al numero di pasti che hai pianificato di confezionare e puoi cominciare a far partire l’evento. Il costo per ogni pasto confezionato è di 0,25 Euro (questo include il costo degli ingredienti e i costi gestionali dell'evento - Il 96,9% di tutti i vostri contributi sono impiegati nei costi di programmazione, con solo il 3,1% si coprono i costi amministrativi e di ricerca fondi. Il bilancio di SHN sarà condiviso e reso pubblico ogni anno.).

DONAZIONE: Fai una donazione tramite il nostro sito o spedisci il tuo assegno al nostro Ufficio. I fondi saranno destinati alle zone maggiormente bisognose di aiuto.

PASSAPAROLA: puoi aiutare il movimento per la fame diffondendo il messaggio di SHN e la sua mission: fermare la fame nel mondo, noi tutti possiamo fare qualcosa. Parla ai tuoi amici di SHN e invitali a visitare il sito per conoscerci meglio e vedere cosa facciamo.

Diventa promotore di SHN Italia su Facebook e tieniti aggiornato sugli ultimi eventi di confezionamento.

2. ... Fornire aiuti a livello locale?

Anche all’interno degli Usa o dell’Italia esiste il problema di garantire cibo. Tuttavia, mentre SHN può provvedere a fornire il cibo in caso di emergenze specifiche nazionali, ci si è concentrati a procurare cibo e aiuti umanitari internazionali ai paesi esteri in grande difficoltà e colpiti dalla fame. Ogni giorno nel mondo, più di 25.000 persone muoiono di fame o per disturbi legati alla fame. SHN è membro dell’Associazione per fermare la fame, che si concentra sul problema della fame sia a livello internazionale che locale. Abbiamo riscontrato grande successo anche collaborando con banche alimentari locali tramite l’organizzazione di un evento di confezionamento pasti, chiedendo ai volontari di portare cibo in scatola da donare per combattere la fame localmente.

3. ... Vengono scelti i luoghi ove destinare i pasti e come ci assicuriamo che siano ricevuti da coloro che ne hanno bisogno?

SHN richiede che i partner in loco di compilare un Modulo specifico. Un volta che è completo, si definisce se l’organizzazione richiedente ha tutti i requisiti per ricevere spedizioni di pasti o aiuti umanitari di altro tipo. L’organizzazione richiedente viene valutata sulla base dei seguenti criteri:

RESPONSABILITÀ: Tutte le organizzazioni candidate saranno controllate per verificare che siano sane, oneste e d affidabili. I pasti donati servono ad combattere la fame e non a supportare alcuna ideologia politica o teologica. Vengono compiuti sforzi per assicurare che gli aiuti non provvedano o non siano impiegati a supportare alcun gruppo eversivo.

IMPORTAZIONE: L’organizzazione partecipante deve avere la capacità di pagare il costo di spedizione di tutti i container necessari. In aggiunta ogni partner deve avere contatti, capacità e possibilità di trasportare le spedizioni attraverso le dogane.

STOCCAGGIO: Il partner di destinazione deve essere in grado di immagazzinare e garantire un minimo di 10 pallet ed i pasti donati devono avere una copertura assicurativa.

DISTRIBUZIONE: Il programma di partnership deve mantenere sotto controllo il cibo donato. Ogni perdita di controllo potrebbe rendere possibile che i pasti vengano venduti sul mercato con il risultato di minare l’economia locale. I pasti sono primariamente usati per supportare programmi destinati alla sostenibilità e non alla sopravvivenza. La maggior parte dei nostri pasti sono impiegati a supportare programmi di scolarizzazione, elemento prioritario nel valutare una richiesta. Una volta la spedizione è stata ricevuta e distribuita dall’organizzazione partner, quest'ultima è tenuta a segnalare a SHN i risultati della distribuzione.
SHN ha completato più di 134 spedizioni di pasti a 46 organizzazioni in 30 paesi.

4. ... I tuoi figli possono partecipare?

I bambini dai 5 anni in su possono partecipare al programma di confezionamento di SHN. Ci sono diversi tipi di lavori nel processo di assemblaggio dei pasti a cui possono provvedere bambini e anche adulti con capacità ridotte e anziani.

5. ... Fare a seguire i pasti fino alla loro destinazione finale e anche fino alla loro distribuzione?

Una volta che i pasti sono stati confezionati e raccolti nei nostri magazzini , vengono spediti in lotti di 285.000 unità (il necessario per riempire un container). Il coordinatore locale segnalerà al suo contatto del gruppo di confezionamento via mail i dettagli della spedizione, dove saranno spediti, chi li riceverà e, quando disponibile, invierà le foto dei pasti giunti a destinazione.

6. ... Otteniamo le foto delle spedizioni dei pasti?

I nostri partner locali ci inviano foto del programma distribuzione pasti e dei pasti SHN ricevuti e forniti.

7. ... Diventeranno autosufficienti le comunità se si forniscono aiuti esterni?

Affrontare la fame è una strategia chiave per aumentare i tassi di istruzione e dare ai paesi in via di sviluppo un modo per uscire dalla povertà. Fornire pasti alle scuole aumenta le iscrizioni. Con la crescita del livello educativo, i tassi di natalità e di malattia calano e le comunità cominciano a sostenersi indipendentemente. Le risorse alimentari necessarie per sradicare le minacce di morte e malnutrizione sono definite sostenibili e gli esperti della fame concordano che i programmi di alimentazione nelle scuole sono gli strumenti più efficaci per aumentare il livello di educazione e incrementare lo stato nutrizionale dei bambini.
Molte nazioni sviluppate, come il Giappone, gli Stati Uniti e il Regno Unito, Italia e Francia hanno una lunga esperienza nel campo dei programmi nazionali di sostegno all’alimentazione scolastica e sono un attestato dell’efficacia di questi programmi. I programmi di alimentazione scolastica promuovono l’educazione, attirano bambini alle scuole, incrementano il benessere e la nutrizione, stimolano la crescita economica, combattono il lavoro minorile e creano le basi per ulteriori interventi. Fornendo un appoggio a tutte queste iniziative si permette alle comunità di crescere e diventare autosufficienti.

8. ... Viene garantita la presenza di acqua potabile necessaria alla preparazione dei pasti? SHN ha piani per lo sviluppo del sistema idrico nelle aree in cui lavora?

L’acqua è necessaria per preparare i pasti SHN, per questo ogni organizzazione che riceve i nostri pasti deve essere in grado di dimostrare che ha accesso all’acqua. I pasti sono preparati a 150 C°, il che garantisce che durante la loro preparazione ogni batterio sia debellato. SHN ha fornito anche dei finanziamenti in alcuni casi per aiutare una comunità a sviluppare l'accesso all'acqua. Questo tuttavia non è il nostro primario obiettivo e le nostre risorse da dedicare a questi progetti sono limitate.

9. ... Le persone che non sanno leggere l’inglese faranno a confezionare i pasti?

Preparare i pasti è semplice: basta aggiungere al pasto 6 tazze di acqua bollente e mescolare per 20 minuti, quindi aggiungere il pacchetto delle vitamine. Sul retro di ogni sacchetto, ci sono le illustrazioni che mostrano chiaramente il processo di cottura.

10. ... E' avvenuta la scelta dell’utilizzo di proteine di soia al posto di proteine animali?

SHN impiega proteine di soia perché sono vegetariane. I pasti SHN sono adatti alla maggior parte delle diete. Sono a base di riso, su base vegetariana e potrebbero essere aggiunti anche ingredienti disponibili localmente, quali spezie.

11. ... E' avvenuta la scelta dell’utilizzo di riso bianco invece del più nutriente riso integrale?

Nonostante ci siano più benefici nutrizionali del riso integrale, il riso bianco necessita di minor tempo per essere cucinato ed è meno costoso, il che permette di nutrire più persone.

12. ... Vengono formati i volontari durante gli eventi di confezionamento?

Non è richiesta alcuna competenza specifica, la formazione verrà erogata direttamente dai nostri operatori sia nella fase preliminare che durante lo svolgimento del processo di confezionamento.

13. ... Possiamo stabilire dove saranno destinati i nostri pasti?

Invitiamo e incoraggiamo gruppi che sono interessati al confezionamento a contattare associazioni locali che distribuiscono i pasti confezionati. SHN valuterà l’attendibilità del destinatario segnalato al fine di poter garantire la destinazione dei pasti, la loro conservazione, l’assicurazione e la distribuzione effettiva come spiegato precedentemente. E’ importante sottolineare che il processo di valutazione potrebbe impiegare diversi mesi, il che significa che il processo di validazione deve iniziare almeno 6 mesi prima dell’evento di confezionamento. Inoltre SHN deve verificare innanzitutto le esigenze dei suoi committenti già in essere, prima di aggiungerne dei nuovi. In ultimo, chiediamo che il gruppo di confezionamento prepari un container da 142.560 pasti o 285,120 al fine di completare una fornitura.

14. ... Scegliamo i fornitori per le materie prime e gli ingredienti? In quali luoghi?

Tutte le materie prime e gli ingrediente di SHN sono acquistati localmente dove si confezionano le razioni di cibo.

15. ... Impattano questi pasti sulle comunità che li ricevono e in che modo viene valutato questo impatto?

I pasti di SHN sono una botta di energia. Ogni pasto di riso, soia e vegetali disidratati è integrato con 21 vitamine essenziali e minerali poichè la ricerca ha dimostrato che una persona ogni tre nei paesi in via di sviluppo è colpita da carenza di vitamine e minerali. Con il tuo aiuto, organizzazioni umanitarie come SHN hanno i mezzi per sostenere i programmi di alimentazione scolastica: programmi che sosterranno i cambiamento di lunga durata. Donare un pasto caldo a scuola è un incentivo per i genitori a mandare i propri figli a scuola. Con l’accesso all’educazione primaria, il ciclo della povertà si può interrompere grazie ai cambiamenti in diversi ambiti quali l’educazione, la salute dei bambini , la mortalità infantile, la parità tra i sessi e combattendo l’HIV/AIDS.
Al momento chiediamo che i nostri partner locali ci aggiornino al riguardo delle spedizioni di SHN che ricevono, richiedendo una relazione sull’impatto locale in quanto il nostro piano strategico riconosce questa criticità e stiamo lavorando per migliorare tale processo.

16. ... Sia davvero possibile fermare la fame nel mondo nel corso della nostra stessa vita?

Il mondo ha un potenziale produttivo e una capacità di distribuzione tali da poter nutrire tutti. Il mondo ha effettivamente cibo sufficiente per nutrirsi già dal 1960, ovvero 2 chili di cibo al giorno a persona. Abbiamo le risorse e sappiamo dove andare: basta lavorare tutti insieme per sconfiggere la fame!

17. ... Come ci assicuriamo che il cibo gratuito alle scuole non colpisca l’economia e l’agricoltura locale, che precedentemente provvedeva a fornire loro il cibo?

Importare gli aiuti è potenzialmente un ostacolo per i produttori di cibo locali e per alcuni questa sarebbe una ragione sufficientemente valida per non fornire aiuti mentre milioni di persone muoiono di fame. La nostra coscienza, in un mondo dove viene prodotto abbastanza cibo per sfamare ogni singola persona, non può accettarlo. L’impegno di fermare la fame deve comportare strategie a
breve termine che pongano termine alle sofferenze più immediate, ma anche strategie a lungo termine volte a far diminuire la povertà e aumentare le capacità produttive alimentari. Gli alimenti che forniamo sono sfruttati al meglio quando usati per incentivare altre iniziative a favore dello sviluppo sostenibile, quali i programmi per il cibo nelle scuole, il cibo per le mense dei lavoratori, e programmi per il trattamento del HIV/AIDS. Nei paesi in via di sviluppo, se si affronta il problema della fame, si è in grado di portare grandi benefici anche per altri temi stringenti. Sostenendo i programmi che portano il cibo nelle scuole aiutiamo anche i contadini e i produttori locali. Infatti le scuole hanno pochissimi soldi per comprare il cibo, sia questo locale o proveniente da altrove; se non devono spenderli per provvedere all’alimentazione più basilare, possono spenderli per comprare ulteriore cibo dai produttori locali. Questo aumenterebbe l’apporto nutrizionale degli studenti, oltre a garantire un maggiore reddito al produttore locale.